Evō RistoBistrot

Evō RistoBistrot nasce ad Andria nell’ottobre del 2013 dalla decennale esperienza di due giovani interpreti del mondo della cucina e del mangiar bene e dall’esigenza di mettersi in gioco nel territorio dove sono nati e cresciuti, dove poter mettere in pratica le competenze acquisite nelle precedenti esperienze in Italia ed all’estero, ma utilizzando i prodotti che, stagionalmente, questo terroir sa offrire loro. Il locale è aperto anche a pranzo, quindi oltre ad essere un ristorante diviene un bistrot per pranzi rapidi o complessi e cene eleganti o giovanili; l’ambiente caldo ed accogliente -con le pareti di tufo grezzo e pietra ed il pane fatto in casa sempre caldo e fragrante- viene impreziosito da pochi elementi di arredamento, come le tele (rigorosamente di artisti andriesi) e le copertine di alcuni importanti dischi, che hanno fatto la storia della musica italiana e mondiale, a rimarcare -assieme al 33 giri utilizzato come piatto segnaposto- la passione per la musica di qualità che viene dolcemente diffusa durante il servizio, colonna sonora di un pasto gustato con gioia in completa tranquillità.

Il nome EVō si presta a diversi significati, che identificano tutti in egual maniera lo stile ed il concept del ristorante: il primo deriva da “E.V.O.”, l’acronimo di Extra Vergine d’Oliva, e nasce dall’esigenza di legare il locale al territorio ed alle eccellenze del territorio; il secondo deriva da “EVO”, inteso come evoluzione, quindi all’utilizzo dei prodotti tipici si affianca la voglia di stupire, utilizzandoli in maniera insolita, con abbinamenti, preparazione e presentazione dei piatti unici ed inconfondibili; il terzo deriva da “EVÓ”, un intercalare dialettale molto utilizzato -soprattutto tra i giovani- che sta a significare “certamente”, “di sicuro”, “eccome”, e lega indissolubilmente il locale alle tradizioni ed al folklore andriese. Da qui si sviluppa il concept di Evō RistoBistrot: utilizzare i prodotti tipici del nord-barese, ma con la fantasia e l’innovatività tipica di una nuova generazione di chef preparati e professionali, che non disdegnano le influenze “esterne”, ma anzi le utilizzano per esaltare le materie prime ed i sapori che tutti conosciamo.

La scelta di una carta “ristretta” è dovuta alla voglia di offrire prodotti freschi, genuini e stagionali, che con una carta più ampia non sarebbe possibile garantire; alla carta si accompagna il menù degustazione, un percorso gastronomico che cambia giornalmente -in base alla disponibilità del mercato- pensato per farsi conoscere dai nuovi clienti e per stupire ogni giorno quelli più affezionati. La carta dei vini, come la selezione di liquori e distillati, è in continua espansione; la scelta dei vini è molto legata alla regione, ma attenta alle eccellenze che il panorama nazionale riesce ad offrire ed orientata alla ricerca di piccole realtà territoriali che in ogni regione riescono a fare della qualità il loro punto di forza, con un occhio di riguardo al giusto rapporto con il prezzo.

Hai voglia di provare??? #Evò