Sapore di mare (consigli pratici da portare sotto l’ombrellone)

l_2015_galateo-a-tavola-spiaggia

Aspettata, agognata, cercata. Finalmente la bella stagione dopo qualche capriccio è tornata.
La prima cosa da fare?
Mare, mare, mare e ancora mare!!!
Finita l’era delle parmigiane, della pasta al forno, delle grigliate e dei panini con la peperonata (purtroppo), oggi siamo tutti un po’ più attenti a cosa portare da mangiare sotto l’ombrellone, preferendo cibi leggeri e ipocalorici, aspettando con ansia l’happy hour delle sei e darci dentro con gli spritz!
In questo post vorrei darvi qualche pratico consiglio su cosa potreste mangiare in spiaggia sotto il sole cocente.
Banditi i cibi caldi, almeno per i meno audaci, insalate di riso e di pasta fanno da padrone.
La classica insalatona di riso può essere sostituita dal riso venere o thai, dai sapori più profumati e aromatici, oppure da orzo e farro perlati, riscoperti in cucina negli ultimi anni.
Provate poi ad aggiungere al classico condimento un bel pesto di basilico, o della scorzetta di limone, renderete la vostra insalata più appetitosa e meno triste.
Sconsiglio vivamente la maionese, sotto il sole di agosto potrebbe causare allucinazioni.
Alternativa all’insalata di riso potrebbe essere quella di pasta, la classica pasta fredda.
Provate a condirla con del patè di olive nere, basilico, pomodorini, ricotta fresca o anche della mozzarella.
Evitate formaggi molto stagionati, non sono l’ideale con il caldo estivo, potrebbe passarvi la voglia di aprire la borsa frigo, fidatevi.
Se siete pazzi di insalatone potreste provare un appetitoso mix di frutta e verdura: melone, ananas, kiwi, finocchi, indivia, conditi con della scorzetta di limone, olio, sale e pepe; e se avete la possibilità aggiungeteci qualche gambero bollito velocemente… estasi!
Un’altra idea fresca fresca: immaginate una bella insalatina composta da gamberi, melone, rucola, e zenzero…
…anche le patate bollite possono tornare utili, con una classicissima e sempreverde insalata nizzarda composta da patate, fagiolini, pomodori, olive nere, uova sode e tonno in scatola. Un po’ pesante ma per la penichella sotto l’ombrellone sarà vostra alleata.
Provate anche a condire le vostre patate con capperi, olive nere, prezzemolo tritato e per chi gradisce della semplicissima simmenthal (brrr).
Ai gourmet consiglio invece della carne salada o della bresaola.
Evitate di condire le vostre insalate, soprattutto quelle a foglie, sin dal mattino, altrimenti all’ora di pranzo avranno un aspetto tutt’altro che invitante, perché saranno completamente ossidate dal sale, dall’ aceto (o limone) e avranno subito una lenta cottura sotto il sole, nonostante siano stipate nelle vostre meravigliose borse frigo.
Un ultimo consiglio: portate con voi dei condimenti monodose, o preparate a casa una salsina con cui condire le vostre insalate. Niente panico, è semplicissimo!
Olio, limone o aceto (se volete anche quello balsamico va benissimo) sale, pepe: con il vostro mixer frullate tutto e mettete la salsina in una bottiglietta che porterete con voi.
Se non avete il minipimer potete ottenere lo stesso risultato mettendo tutto nella bottiglietta e agitando bene prima dell’uso. Unico accorgimento, fate sciogliere il sale nell’acido che andrete ad utilizzare(aceto o limone), in quanto il sale e insolubile in una base grassa(olio).
Se siete fan del limone come me, potete aggiungere alla pozione magica qualche goccia di salsa di soia, mentre se siete temerari e amate il piccante un po’ di worchester sauce…
Buona estate!!!

Leave a reply